Blitz quotidiano
powered by aruba

Vladimir Luxuria “circondata e derubata da 20 rom in Stazione Centrale a Milano”

MILANO – Vladimir Luxuria e la sorella circondate e derubate da venti rom in stazione centrale a Milano. A riferire l’episodio è il quotidiano online Actiionweb, che tira in ballo l’ex sindaco Giuliano Pisapia e descrive una situazione catastrofica a livello di sicurezza, in confronto alla quale quella dell’assai meno rimpianto sindaco Letizia Moratti, scrive il sito, potrebbe essere paragonata al regno dell’ordine e della sicurezza.

Questa, almeno, è la percezione di Actiionweb, non di tutti i cittadini milanesi. Ma tant’è che Vladimir Luxuria e la sorella un giorno si trovavano nei corridoi della stazione per fare i biglietti della metropolitana alle macchinette automatiche (dove ci sono e ci sono sempre stati, a Milano come alla stazione Termini di Roma, persone che circondano o si avvicinano ai clienti per cercare di spillare loro qualche euro).

Ad un certo punto le due donne sarebbero state “circondate da venti rom” e derubate del resto che la macchinetta stava dando loro.

Per fortuna, spiega Actiionweb, ad aiutare le due donne è arrivato un addetto dell’Atm, la municipalizzata dei trasporti pubblici milanesi. Scrive il quotidiano online:

La paura, però, resta e la situazione di grave pericolo pure, unite a quello che Luxuria definisce «un senso di grande fastidio per la prepotenza e l’arroganza del gruppo» di assalitori rom. Adesso, insomma, anche chi fin dalla prima ora è stato uno dei maggiori sostenitori di Pisapia sembra prenderne le distanze, almeno sull’argomento sicurezza. E la cosa grave è che nessuno interviene. Basta infatti guardare alla presenza quotidiana di un gran numero di questuanti presenti in stazione per rendersi conto che situazioni come quella in cui si è venuta a trovare Luxuria sono potenzialmente all’ordine del giorno.

 


PER SAPERNE DI PIU'