Blitz quotidiano
powered by aruba

Wanna Marchi: “Io e Annamaria Franzoni? Mai amiche, non mi piace”

ROMA – “Amiche? Mai”. Wanna Marchi smentisce a Maurizio Costanzo di aver stretto amicizia con Annamaria Franzoni nel carcere di Bologna, dove entrambe anni fa erano rinchiuse. La Marchi ha finito di scontare la sua pena per le truffe televisive, la Franzoni era invece dentro per l’omicidio del figlio. “Avevamo la cella una di fronte all’altra ma amiche mai”. Costanzo però la pungola: “Ma perché? Avete litigato?”. “Ma no, è che non mi piaceva come si comportava”.

La Marchi preferisce non dire altro, nonostante Costanzo la incalzi: “Ma è per via di quello che ha fatto, col figlio?”. “Ma no – risponde lei – non mi permetto di giudicare. Abbiamo parlato solo qualche volta con altre persone ma amiche mai”.

Wanna Marchi è tornata in tv dopo 16 anni di assenza causa guai giudiziari. La ex teleimbonitrice giovedì ha partecipato, in seconda serata, alla prima puntata del nuovo format di Maurizio Costanzo, “L’intervista”, prodotto da Maria De Filippi.

Ma se qualcuno si è aspettato un “mea culpa” davanti alle telecamere è rimasto deluso. Ecco cosa diceva qualche mese fa Stefania Nobile, la figlia della Marchi condannata a sua volta.

“Se io ti chiedo i soldi e tu me li dai, il coglione sei tu”. A Radio 24, la Nobile ha detto: “La differenza tra le ‘Vanne Marchi’, come ci chiamano, e i criminali di oggi è che noi chiedevamo i soldi e ce li davano. Adesso invece se li prendono e basta. Eravamo meglio noi. Vogliamo dire che vengono praticati sconti di pena a questo e a quell’altro, che son tutti liberi, c’è gente che va in discoteca e a fare i fenomeni e in galera ci siamo andate solo io e mia madre?”.

“Non chiederemo mai scusa – aggiunge – abbiamo pagato la nostra pena. Ci sono persone che ne hanno fatte di tutti i colori e si lavano la coscienza con una parolina: scusa”. E delle vittime dei loro raggiri, dice: “Sono dei furbi! Hanno speso 100mila lire dell’epoca e si son visti risarcire dei patrimoni. Che conseguenze hanno subito? Malati? Ma nessun malato chiama i maghi, erano tutti cornuti o volevano sapere altre cose”.

Marchi e Nobile sono state condannate a 9 anni per truffa e associazione a delinquere. Hanno finito entrambe di scontare la loro pena.

(per vedere l’intervista completa ecco il link al sito Video Mediaset).