Blitz quotidiano
powered by aruba

Werner De Bianchi ucciso a coltellate: arrestato Alex Orfei

TROPEA – Un uomo di 46 anni, Werner De Bianchi, è morto dopo essere stato accoltellato nella tarda serata di ieri a Santa Maria di Ricadi in provincia di Vibo Valentia. Arrestato il presunto autore dell’omicidio: Alex Orfei, di 31 anni, artista circense di cui però la famiglia di Moira Orfei nega ogni rapporto di parentela, il cui circo è attualmente in località Gesuini della cittadina tirrenica. Orfei è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e del posto fisso di Polizia di Tropea.

Aggiunge il Vibonese:

Werner De Bianchi, 37 anni, era stato aggredito ed accoltellato nello spiazzo antistante un supermercato.

Trasportato all’ospedale di Tropea e successivamente a quello di Vibo Valentia, ove è stato sottoposto ad intervento chirurgico d’urgenza, il giovane è però deceduto durante la notte.

Ci sarebbero dissidi legati a vecchi rancori all’ origine dell’accoltellamento che ha portato all’omicidio di Werner De Bianchi. De Bianchi e Orfei, appartenenti a due circhi diversi entrambi attualmente impegnati in Calabria, secondo quanto emerso dai primi accertamenti, si sarebbero incontrati per un chiarimento che poi sarebbe degenerato fino all’accoltellamento mortale. De Bianchi, si è appreso successivamente, è stato prima trasportato nell’ospedale di Tropea e poi trasferito nel nosocomio di Vibo Valentia dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per l’estrazione del coltello.

“E uno saccagnato … e ora tocca all’altro”. E’ quanto ha postato, sul suo profilo Facebook, alle 18:31 Alex Orfei. “Saccagnato”, il termine utilizzato da Orfei, equivale a accoltellato. Tra Orfei e De Bianchi c’erano ruggini che travalicavano il privato finendo su facebook. In uno dei post sono riferiti anche altri pesanti apprezzamenti verso le componenti femminili della famiglia De Bianchi.

E intanto, la famiglia Orfei nega la parentela con Alex Orfei: “Nessun rapporto di parentela con Ambra Orfei, figlia di Nando Orfei o con i celebri Orfei”. Ad affermarlo in un comunicato è l’ufficio stampa del Gruppo Ambra Orfei, della nota famiglia circense. “Abbiamo appreso con tristezza in questo momento – è scritto nel comunicato – della lite fra circensi.  Il presunto autore dell’omicidio sarebbe Alex Orfei, 31 anni, artista circense nipote di Amedeo Orfei che non è parente, nemmeno alla lontana, dei più celebri Orfei Nando e Moira. Ed è stato più volte citato in causa per l’utilizzo del marchio Orfei”.