Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis preparava attentati ad Ankara a Capodanno, 2 arresti

Isis, due arresti in Turchia, sventati due distinti attentati ad Ankara pronti per la notte di Capodanno

ANKARA – Isis preparava due distinti attentati nell’affollatissima Ankara della notte di Capodanno: un sospiro di sollievo per la minaccia sventata (non solo per la città già colpita da una bomba che fece cento morti) e allo stesso tempo un supplemento di preoccupazione che conferma l’intensificarsi delle missioni suicide fondamentaliste nei giorni di festa celebrati in Occidente.

Nel momento in cui arretra sul campo di battaglia e perde pezzi di sovranità territoriale, Isis rilancia l’appello ai sostenitori in sonno nelle capitali del nemico a fare quante più vittime possano. In Dagestan oggi si sono contati un morto e una decina di feriti nell’attentato ai danni di un gruppo di turisti in visita alla fortezza di Naryn-Kal, un sito patrimonio dell’Unesco.

Arrestati due militanti Isis ad Ankara. La polizia turca ha arrestato due persone ad Ankara sospettate di aver pianificato un attacco suicida a Capodanno. Lo riferisce Sky News spiegando che secondo un funzionario i presunti kamikaze erano legati all’Isis.

I due sospetti arrestati, entrambi turchi, sono stati fermati – spiega l’agenzia Anadolu – in un raid in un’abitazione nella capitale turca.

L’agenzia, citando un funzionario dell’ufficio del capo del pubblico ministero, spiega che nell’operazione la polizia ha sequestrato cinture esplosive. I potenziali kamikaze – secondo le stesse fonti – pianificavano attacchi in due diversi posti ad Ankara durante i festeggiamenti per il Capodanno.