Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Nyt, Bush ha speso 130 mln di dollari per nulla

Quando ha dato il via alla sua campagna elettorale per le primarie di Usa 2016, Jeb Bush aveva a disposizione più denaro di qualsiasi altro candidato, mentre sabato sera, quando ha deciso di ritirarsi dalla corsa dopo tre risultati deludenti, aveva bruciato la maggior parte dei fondi. Secondo il New York Times, Bush ha speso circa 130 milioni di dollari per nulla: una delle campagne meno fruttuose della storia.

USA, NEW YORK – Quando ha dato il via alla sua campagna elettorale per le primarie di Usa 2016, Jeb Bush aveva a disposizione più denaro di qualsiasi altro candidato, mentre sabato sera, quando ha deciso di ritirarsi dalla corsa dopo tre risultati deludenti, aveva bruciato la maggior parte dei fondi. Secondo il New York Times, Bush ha speso circa 130 milioni di dollari per nulla: una delle campagne meno fruttuose della storia.

Tra le voci di spesa dell’ex governatore della Florida compaiono 84 milioni di dollari in spot pubblicitari, ma anche più di 94 milioni in cene ed eventi. Invece di spendere i primi mesi della campagna concentrandosi su appuntamenti elettorali come Iowa e New Hampshire, che danno il via alla corsa verso la nomination, Bush si è dedicato a raccogliere fondi a New York, Chicago, in Florida e in Massachusetts.

Inoltre, ha speso 8,3 milioni di dollari nell’organizzazione del suo staff, 88 mila dollari per costruire il suo ‘brand’, 3,3 milioni di dollari in biglietti aerei e 10 milioni di dollari in consulenze.