Blitz quotidiano
powered by aruba

Birmania. Kerry, breve visita per premere su altre riforme

BIRMANIA, NAYPYIDAW – Il segretario di Stato Usa John Kerry ha iniziato una breve visita in Myanmar dove prenderà atto del percorso di transizione democratica del Paese asiatico e farà pressione sul nuovo governo affinchè vada avanti nel cammino delle riforme.

Kerry è arrivato nella capitale, Naypyidaw, una settimana dopo la decisione dell’amministrazione Obama di abolire alcune sanzioni imposte dagli Stati Uniti ad alcune banche e società di Stato quando il Paese era sotto il brutale regime militare.

Altre sanzioni sul commercio e sugli investimenti sono mantenute, tenuto conto dell’importante ruolo che l’esercito ha ancora nel Paese. Le riforme mirano a stimolare gli investimenti e la crescita economica con il nuovo governo ma anche ad incoraggiare le riforme.

Kerry ha incontrato San Suu Kyi, ministro degli Esteri e leader de facto delPaese, e il capo militare. Il partito di Suu Kyi ha preso il potere alla fine di marzo dopo aver vinto delle storiche elezioni. Tuttavia i militari mantengono un peso significativo nel governo e sull’ economia.