Blitz quotidiano
powered by aruba

Nepal. Everest, trovato il corpo di un alpinista indiano

NEPAL, KATHMANDU – Il corpo di un alpinista indiano disperso insieme ad un compagno sulla cima dell’Everest è stato trovato venerdi dai soccorritori nepalesi. Lo riferisce The Himalayan Times.

Un team di sei sherpa ha avvistato il cadavere di Paresh Chandra, 58 anni, sopra il campo base IV a oltre 8 mila metri di quota, nella cosiddetta ‘zona della morte’ dove sono necessarie le bombole di ossigeno.

A causa del maltempo i soccorritori non hanno però potuto continuare la scalata e recuperare il corpo. Si tratta della quarta vittima dell’ultima settimana di scalate sul ‘tetto del mondo’ prima della chiusura della stagione. Circa 400 alpinisti hanno conquistato la cima. Lo scalatore era scomparso sabato mentre tornava dalla vetta insieme al compagno Goitam Ghosh.

Un altro alpinista del gruppo, Subash Pal, è morto per un malore dopo essere stato portato al campo III. Gli sherpa sono ora impegnati a recuperare la salma di quest’ultimo per consegnarla ai familiari. Intanto un altro team di sherpa ha trasportato il corpo di una alpinista australiana, la docente universitaria Maria Styrdom, dal campo III al campo II dove è stata prelevata da un elicottero e portata a Kathmandu.