Blitz quotidiano
powered by aruba

Cleveland. Stampa, i passaggi ”incriminati” discorso Melania Trump

USA, CLEVELAND – Sono due i passaggi del discorso di Melania Trump alla convention repubblicana di Cleveland che hanno fatto gridare al plagio alcuni dei commentatori americani rispetto all’intervento di Michelle Obama alla convention democratica del 2008, che incoronò Barack Obama candidato alla Casa Bianca.

I passaggi in questione, poco dopo l’inizio del discorso di circa 10 minuti, sono quelli che riguardano i valori che i suoi genitori le hanno trasmesso e come lei a sua volta li ha passati al figlio.

Melania Trump ha detto:”Da quando ero piccola i miei genitori mi hanno trasmesso dei valori: lavora sodo per quello che vuoi nella vita, la tua parola è sacra, fa quello che dici e mantieni le tue promesse, tratta le persone con rispetto. Essi mi hanno insegnato e mostrato i valori e l’etica nella loro vita di tutti i giorni”.

Michelle Obama nel discorso a Denver disse:”Barack ed io siamo cresciuti con gli stessi valori: lavora sodo per quello che vuoi nella vita, la tua parola è sacra, fa quello che hai detto che farai, tratta le persone con dignità e rispetto anche se non le conosci e anche se non sei d’accordo con loro”.

L’altro punto sotto la lente dei commentatori è dove Melania parla del modo in cui cerca di trasmettere quei valori al figlio. “Dobbiamo trasmettere quella lezione alle tante generazioni che verranno. Perchè vogliamo che i nostri figli in questo Paese sappiano che l’unico limite alla loro realizzazione sta nella forza dei loro sogni e nella loro volontà a lavorare per raggiungerli”.

Questo il testo del discorso di Michelle Obama: “Barack ed io abbiamo voluto costruire la vita guidati da questi valori e passarli alla prossima generazione, perché vogliamo che i nostri figli – e tutti i bambini di questa nazione – sappiano che l’unico limite all’ambizione della loro realizzazione è il raggiungimento dei loro sogni e la loro volontà di lavorare sodo per raggiungerli”.

La campagna di Trump ha risposto alle accuse di plagio affermando che “la sua esperienza di immigrata e il suo amore per l’America sono emersi nel suo discorso”. “Nello scrivere il suo splendido discorso, il team di scrittori di Melania ha considerato quello che è stato fonte di ispirazione nella sua vita e in alcuni passaggi ha incluso frammenti che riflettono il suo pensiero” ha aggiunto, senza fare riferimento al discorso di Michelle Obama