Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis. A Mosul messa al bando la vendita di magliette sportive

LIBANO, BEIRUT -L’Isis ha imposto a Mosul, la ‘capitale’ del Califfato in Iraq stretta nella morsa dalle forze curde e irachene, il bando alla vendita di magliette sportive, in particolare quelle delle squadre di calcio internazionale. Lo riferiscono i media di beirut.

Gli attivisti locali parlano di un nuovo giro di vite imposto dalle forze di sicurezza dei jihadisti – note come Hisba police – e di diverse persone arrestate, incluse donne accusate di aver violato le norme per abbigliarsi o uomini che si sono rasati la barba.

Il bando è stato imposto per impedire “una cieca imitazione degli infedeli occidentali” e i jihadisti hanno ordinato ai negozi sportivi di vendere solo “spade e lance”.