Blitz quotidiano
powered by aruba

Cuba. 634 tentativi attentati contro Fidel dal 1959 al 2000

L’AVANA – I “tentativi di attentati” fatti tra il 1959 e il 2000 contro Fidel Castro sono stati 634: lo ricorda il nuovo sito di Cubadebate chiamato “Fidel soldato delle idee”, in una delle tante iniziative in corso all’Avana per celebrare l’ex presidente, che domenica compirà 90 anni.

Il sito presenta una citazione di un discorso del 1998 nel quale il ‘lider maximo’ cubano ricorda di essere stato nel mirino “di più piani di attentati” di qualsiasi altro leader nel mondo e di “qualsiasi epoca” della storia.

“Direttamente o indirettamente, i responsabili” sono stati gli Stati Uniti: “Quando non sono stati pianificati dalle agenzie del terrorismo e la sovversione, è stata presente la mano o i soldi di alcuni dei suoi agenti”, si legge. In altri casi, “l’idea” degli attentati è stata “stimolata dalla coscienza degli assassini, dalle campagne sovversive che dagli Usa esortavano l’eliminazione di dirigenti cubani”, aggiunge il sito, che ricorda alcuni casi sulla base dei dati dell’ex capo dell’intelligence di Cuba, Fabian Escalante Fong.

In un’altra sezione il sito ricorda le ‘valutazioni’ su Fidel fatte nel corso degli anni, tra gli altri, da Giulio Andreotti, Massimo D’Alema, Fausto Bertinotti, Pietro Nenni, Gianni Minà, papa Giovanni XXIII, Yasser Arafat, Gandhi, Raul Castro, Ernest Hemingway, Leonid Breznev, John F. Kennedy, Juan Peron e Lula.