Blitz quotidiano
powered by aruba

Brasile. Crisi, la Mercedes-Benz taglia 2000 posti di lavoro

BRASILE, SAN PAOLO – La Mercedes-Benz si appresta a tagliare ”oltre 2.000” posti di lavoro in Brasile in conseguenza della crisi economica. Lo ha annunciato l’azienda con un comunicato inviato a tutti i propri dipendenti che l’ANSA ha avuto modo di visionare.

”La Mercedes-Benz vive uno dei peggiori momenti della sua storia a causa del momento economico e della contrazione del mercato dei veicoli commerciali. Tale situazione ci costringe a ridurre il nostro personale. Abbiamo pertanto deciso di interrompere temporaneamente le nostre operazioni nella fabbrica di San Bernardo do Campo per la valutazione finale della riduzione di oltre 2.000 persone”, si legge nella nota.

”Informiamo che da lunedi’ 15 agosto l’azienda concederà ferie remunerate per un periodo determinato ai propri collaboratori, ad accezione di coloro che svolgono mansioni essenziali. Siamo spiacenti che, nonostante gli sforzi fatti e il piano di uscite volontarie, siamo dovuti arrivare a questo punto”, informa la nota. Il gruppo Daimler, proprietario della Mercedes-Benz, ha circa 11.500 dipendenti in Brasile.