Blitz quotidiano
powered by aruba

Birmania. Turista olandese 3 mesi carcere per interruzione sermone buddhista

THAILANDIA, BANGKOK – Un turista olandese è stato condannato a tre mesi di reclusione per aver interrotto un sermone buddista, staccando la spina a un amplificatore che lo teneva sveglio in tarda serata mentre era in un el di Mandalay. Lo riferiscono i media locali.

Klaas Haytema, 30 anni, era stato arrestato a fine settembre dopo che una folla di fedeli inferociti si era formata all’esterno del suo el, in protesta contro il suo gesto. L’accusa di offesa al buddhismo è stata presentata dall’uomo che stava recitando il sermone che ha disturbato Haytema.

Nonostante le scuse dell’olandese, trasportato giovedi in manette in un tribunale di Mandalay e in lacrime di fronte alla fidanzata, il giudice l’ha condannato a tre mesi di carcere e al pagamento di 100 dollari di multa per aver violato le condizioni del suo visto turistico riguardo al rispetto della cultura locale. L’uomo rischiava fino a due anni di carcere, ma il giudice ha ridotto la pena per “mostrare pietà”.