Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa 2016. Michelle e Chelsea scendono in campo per campagna Hillary

USA, WASHINGTON – Hillary Clinton, a meno di due settimane dal voto, gioca le due carte più preziose della sua campagna. La figlia Chelsea e la first lady Michelle.

La prima incaricata col suo carattere deciso, ma mite e appassionato, di compensare l’atteggiamento ‘distaccato’ di mamma Hillary. La seconda col compito di trascinare gli indecisi forte di una popolarità e di una considerazione bipartisan che la candidata democratica non ha mai conosciuto e forse mai conoscerà.

Michelle sarà con Clinton per la prima volta insieme sul palco nelle prossime ore, in North Carolina. Uno swing state che nel 2008 votò per Barack Obama ma che nel 2012 si schierò con il repubblicano Mitt Romney. E che ora i sondaggi danno orientato verso Donald Trump. Serviranno tutto lo charme e la determinazione della first lady per tentare di cambiare i pronostici.

Anche se il rischio – non nascondono alcuni commentatori – e’ quello di un ‘effetto boomerang” per Hillary. Perché lì sul palco le differenze tra lei e Michelle potrebbero emergere in maniera clamorosa, con la candidata che potrebbe essere in qualche modo messa in ombra dalla personalità prorompente della sua alleata. Con sempre molti più americani che auspicano un futuro in politica per la first lady uscente.