Blitz quotidiano
powered by aruba

Trump. Lettere bambini Usa al neoeletto presidente su ”gentilezza”

USA, NEW YORK – ”Caro signor Presidente Trump, per favore sia gentile”, firmato: ‘un bambino di 8 anni’. Sono decine le lettere dei bambini d’America, e non solo, indirizzate a Donald Trump a pochi giorni dalla sua elezione, nell’ambito di un’iniziativa – sotto il titolo “Lettere dai bambini sulla gentilezza” – lanciata da una mamma dello Stato di Washington, preoccupata per l’ansia di molti piccoli americani, turbati in particolare da discorsi su possibili deportazioni di immigrati illegali.

Molly Spence Sahebjami ha messo in piedi un gruppo su Facebook dove i bimbi possono postare le loro letterine: in sole 18 ore il gruppo ha già registrato i primi 5.000 membri. “Il potere di questo movimento – ha spiegato la fondatrice – viene dal sentimento di gentilezza che insegniamo ai nostri bambini. Non riguarda la politica, ma i principi basilari di rispetto, che tutti i genitori condividono per i loro figli”.

”Vogliamo insegnare ai nostri piccoli – ha scritto un’altra mamma – a “non attaccare chi ci attacca”. Ecco allora che Kela, 7anni, ha semplificato il compito mettendo per Trump nero su bianco una lista di “come essere una persona carina” Trump.

Tra i 12 consigli, Kela ha indicato: “Comportati bene, non dire bugie, non urlare, ascolta, non usare parole cattive, non fare male a nessuno, ricorda che ‘essere diversi’ e’ una bella cosa”.