Blitz quotidiano
powered by aruba

31 agosto 1888: la prima volta di Jack lo Squartatore

LONDRA – Esattamente 128 anni fa, il 31 agosto 1888, Jack lo squartatore, cominciava la sua mattanza. La prima volta toccò a Mary Ann Nicholls, di 45 anni: il suo corpo senza vita fu ritrovato all’alba in Buck’s Row, davanti a un mattatoio. La gola era tagliata e aveva molti tagli sul ventre. Il serial killer di ne uccise poi altre cinque, seminando il terrore nella Londra vittoriana di fine Ottocento.

Solo un paio di anni fa, una prova del Dna ha permesso di svelare la sua vera identità. Jack the reaper era un immigrato polacco di nome Aaaron Kominski. Un barbiere di 23 anni che uccise almeno 5 , rimuovendone gli organi interni per poi abbandonare il loro corpo mutilato in vicoli bui.

Già all’epoca, durante le indagini l’ispettore capo Donald Swanson, a capo delle indagini, scriveva di Kominski nei suoi appunti: è un ebreo polacco, di basso ceto, che vive con la sua famiglia a Whitechapel, la zona tristemente rinomata per i suoi quartieri degradati e teatro degli efferati delitti del killer. Tuttavia la colpevolezza di Kominski non venne mai accertata. Il killer morì impunito, nel 1899, in un manicomio dopo aver contratto la cancrena a una gamba.

La ricostruzione di Il giorno e la storia, in onda dal lunedì alla domenica su Rai Storia (ch. 54 del digitale terrestre, canale 805 di Sky) a mezzanotte e dieci, e in replica alle 08.30, alle 11.30, alle 14.00 e alle 20.30.