Cronaca Mondo

Aerei Usa: niente divieto di computer portatili in cabina, ma maggiori controlli

Aerei Usa: niente divieto di portatili in cabina, ma maggiori controlli

Aerei Usa: niente divieto di portatili in cabina, ma maggiori controlli (Foto Ansa)

WASHINGTON – Nessun divieto di portare in cabina sugli aerei computer portatili o altri dispositivi elettronici simili, ma maggiori controlli. Sono le novità in arrivo negli Stati Uniti, novità che riguarderanno circa duemila voli al giorno da 280 aeroporti di 150 Paesi. Una mossa che, sottolinea il Los Angeles Times, potrebbe rendere i voli internazionali ancora più pesanti proprio nel momento in cui inizia la stagione delle vacanze estive.

Al momento non sono ancora noti i dettagli delle nuove misure, ma fonti della sicurezza hanno annunciato che i passeggeri diretti negli Stati Uniti verranno sottoposti a maggiori controlli negli aeroporti, sia con i macchinari per gli screening sia con le unità cinofile della polizia. Se le compagnie aeree non implementeranno davvero le misure di sicurezza, Washington ha pronto il bando ai portatili a bordo.

La decisione segue la scoperta, fatta dall’intelligence israeliana, che le nuove minacce del cosiddetto Stato Islamico potrebbero arrivare all’Occidente proprio attraverso micro-ordigni esplosivi, non visibili ai controlli, nascosti in piccoli dispositivi elettronici come tablet e laptop.

Lo scorso marzo le autorità americane e britanniche avevano vietato i portatili a bordo dei voli da otto Paesi a maggioranza musulmana del Nord Africa e del Medio Oriente, sostenendo che i terroristi stavano mettendo a punto “metodi innovativi” per abbattere voli commerciali.

Il secretario della Sicurezza interna, John Kelly, ha spiegato in una conferenza a Washington che le nuove misure di sicurezza non saranno eccessive e verranno calibrate nel tempo. Includeranno screening più approfonditi, soprattutto dei dispositivi elettronici, e nuove tecnologie e procedure per proteggere gli aerei da eventuali attacchi interni. Verranno anche utilizzati più cani addestrati a odorare l’esplosivo. 

“E’ arrivato il momento che ci facciamo avanti per stabilire nuove linee guida per la sicurezza dell’aviazione”, ha sottolineato Kelly.

 

Nel 1988 una bomba nascosta in un mangianastri per audiocassette esplose a bordo di un aereo della Pan Am sopra Lockerbie, in Scozia, uccidendo le 259 persone a bordo, tra passeggeri e membri dell’equipaggio. Dell’attentato viene ritenuto responsabile il leader libico Muhammar Gheddafi.

Nel 2010 alcune bombe molto potenti nascoste in cartucce di inchiostro sono state trovate a bordo di due cargo provenienti dallo Yemen e diretti a Chicago. Il tentato attentato venne poi rivendicato da Al Qaeda nella Penisola Araba.

To Top