Blitz quotidiano
powered by aruba

Afghanistan, kamikaze si fa esplodere nella base Usa Bagram: almeno 4 morti

KABUL – Un attacco kamikaze nella base americana di Bagram, nella provincia centrale di Parwan in Afghanistan, si è fatto esplodere causando almeno 4 morti e 15 feriti. A confermare che si è trattato di un attacco suicidi, che è stato rivendicato su Twitter dai terroristi talebani, è stato Abdul Waheed Sidiq, portavoce del governatorato di Parwan. L’identità delle vittime non è stata ancora resa nota.

Secondo una prima ricostruzione, il kamikaze è riuscito ad eludere la sorveglianza della base aerea mescolandosi a un gruppo di impiegati. Una volta dentro si è fatto esplodere, riferisce il New York Times, citando il portavoce del governatore di Parwan.

L’esercito americano ha poi confermato in un comunicato che quattro persone sono morte nell’attacco suicida in Afghanistan.

Il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha rivendicato l’attentato sostenendo di “aver ucciso un alto numero di soldati americani”. Al momento dell’esplosione, i militari erano riuniti per il Veteran’s Day.


PER SAPERNE DI PIU'