Blitz quotidiano
powered by aruba

Agenzia russa accusa: “Accordo Usa-Isis per combattere contro di noi in Siria”

WASHINGTON – Dalla Russia, e precisamente dall’agenzia Ria Novosti, arriva un’accusa choc contro gli Usa. Secondo i russi, infatti, gli Stati Uniti si sarebbero accordati con Isis  per trasferire in modo sicuro un consistente numero di terroristi: saranno condotti dall’ Iraq alla Siria orientale affinché i militanti ISIS possano combattere le truppe russe.  L’accordo coinvolgerà 9.000 estremisti, che lasceranno Mosul per dirigersi verso le aree orientali del paese per conquistare le città di Dier az-Zouer e Palmyra.

L’agenzia di stampa RIA Novosti, sostiene che gli Stati Uniti abbiano un piano ben preciso, che ha come scopo quello di far sconfiggere dall’Isis, le truppe russe sul territorio siriano, ormai dilaniato dalla guerra.

L’agenzia di stampa ha riferito che l’America e l’Arabia Saudita hanno raggiunto un accordo per creare un passaggio pacifico ai combattenti ISIS, affinché riescano a lasciare Mosul prima che le forze di sicurezza governative irachene comincino a liberare la città, secondo ToIraqi News.

“Stati Uniti ed Arabia Saudita hanno raggiunto un accordo, e d’ora in poi forniranno rifugi sicuri ai militanti ISIS e alle loro famiglie, prima che il governo iracheno arrivi nella città di Mosul”.
L’agenzia ha poi aggiunto: “La coalizione internazionale aeronautica condurrà una serie di attacchi aerei su diversi edifici, che saranno precedentemente scelti con i militanti”.
Secondo una fonte diplomatica anonima, il presidente Obama ha già sanzionato un’operazione per liberare Mosul, avvenuta questo mese. L’ISIS, nel giugno 2014, ha conquistato Mosul, la più grande città del nord dell’ Iraq e punto chiave per il petrolio; le zone conquistate, tuttavia, si stanno lentamente indebolendo grazie all’intervento delle forze irachene e curde.


TAG: , , ,