Blitz quotidiano
powered by aruba

Airbag difettosi: Fca richiama 4,3 milioni di auto

NEW YORK – Fca (Fiat Chrysler Automobiles) richiama quattro milioni e trecentomila automobili negli Stati Uniti a causa di airbag difettosi. Airbag della giapponese Takata, che hanno già portato al richiamo di 50 milioni di auto a livello mondiale. A questi si aggiungono ora altri 12 milioni di richiami solo negli Stati Uniti.

A essere coinvolte sono otto case automobilistiche, inclusa Fca che richiama 4,3 milioni di auto. Più pesante il bilancio di Honda, costretta a richiamare 4,5 milioni di vetture, a fronte degli 1,65 milioni di Toyota. Richiami, anche se di entità più ridotte, anche per Honda, Mazda, Ferrari, Nissan e Mitsubishi.

Il richiamo di 12 milioni di auto rientra nella decisione di Takata di ampliare i richiami di ulteriori 35-40 milioni di auto, annunciata nei giorni scorsi sotto pressione delle autorità americane. ”Non siamo a conoscenza di alcun incidente che avrebbe coinvolto i veicoli soggetti alla campagna di ritiro”, ha fatto sapere Fca in una nota. Ma l’annuncio pesa sul titolo in Borsa: a Piazza Affari arriva a perdere l’1,66%, a Wall Street il 2,40%. Anche Ferrari è costretta a richiamare 2.820 auto negli Stati Uniti per gli airbag.

Il nuovo richiamo riguarda soprattutto gli airbag del lato passeggero, dopo che la prima pesante ondata era stata centrata su quelli sul lato guidatore. Gli airbag difettosi possono aprirsi in modo troppo violento da ferire il passeggero, e anche sprigionare sostanze nocive.

Finora i difetti sono stati legati a 13 incidenti mortali e almeno 110 feriti a livello mondiale. Gli ultimi richiami daranno la precedenza ai modelli più vecchi, che sono quelli più a rischio. Il nitrato di ammonio che gli airbag sono in grado di sprigionare negli anni può deteriorarsi e causare problemi alla salute. Per questo i modelli più vecchi saranno i primi a essere revisionati.

L’ennesima grana peggiora le finanze di Takata, in trattative con potenziali investitori per salvarsi. Fra le società di private equity in corsa di sarebbe anche Kkr. Takata ha assunto Lazard per ristrutturarsi e cercare di spazzare via i timori sulla sua sopravvivenza.