Cronaca Mondo

Al-Baghdadi è fuggito da Mosul: “Ora è in Siria”

Al-Baghdadi è fuggito da Mosul: "Ora è in Siria"

MOSUL, IRAQ – Abu Bakr al-Baghdadi, il “Califfo”, la massima autorità dello Stato Islamico, ha lasciato Mosul, “capitale” irachena dell’Isis per riparare, con ogni probabilità, in quella siriana, Raqqa. Lo ha detto a Sky Iraq il generale Abdolkarim Khalaf, dei servizi di sicurezza iracheni.

Secondo il generale, al-Baghdadi si è sottratto all’assedio di Mosul fuggendo “qualche tempo fa” assieme ad “alcuni alti comandanti dell’Isis” dalla parte occidentale della città, protesa verso i confini siriani. A Mosul la guida del Califfato nero avrebbe lasciato comandanti ritenuti “inesperti nella guerra”, con cui “non ha più contatti”.

Khalaf non ha rivelato alcuna informazione circa la data esatta o la destinazione del viaggio segreto di al-Baghdadi anche se, secondo le ultime informative, si troverebbe a Raqqa, mentre secondo altre voci il leader dell’Isis starebbe in realtà tentando di raggiungere la Libia.

La notizia conferma così alcune voci che circolano da tempo sullo spostamento di al-Baghdadi a Raqqa, roccaforte del sedicente Stato islamico in Siria. Al Baghdadi, secondo queste voci circolate già lo scorso mese, sarebbe rimasto gravemente ferito in un attacco aereo al suo convoglio, lo scorso settembre nell’Ovest dell’Iraq, e quindi trasferito a Mosul a metà novembre passando per Tal Afar e Al Baaj.

To Top