Cronaca Mondo

Amazon Studios, Roy Price accusato di molestie: sospeso

roy-price-amazon

Amazon Studios, Roy Price accusato di molestie: sospeso

WASHINGTON – Amazon Studios, Roy Price accusato di molestie: sospeso. Dopo lo scandalo che ha travolto il produttore Harvey Weinstein di Hollywood, ora anche il capo della divisione video dell’Amazon è stato accusato di molestie dalla producer Isa Hackett e la società ha deciso di dispenderlo.

Come Weinstein, anche Price è accusato di abusi dalla Hackett, produttrice di una serie Amazone e figlia dello scrittore Philip K. Dick. Il capo degli studios, 51 anni ed ex manager di Walt Disney, le avrebbe fatto delle proposte con un linguaggio “crudo e suggestivo”. In un articolo pubblicato sull’ Hollywood Reporter, Hackett racconta che l’incontro in questione avvenne dopo l’evento Comic-Con a San Diego nel 2015, durante la promozione della serie “Man in the High Castle” tratta dal romanzo distopico di Philip K. Dick “La svastica sul sole”.

L’avvocato della produttrice, Christopher Tricarico, ha confermato la circostanza, come riporta anche il Washington Post. In una email il legale precisa che la Hackett non intende perseguire legalmente la Amazon, né Price, ma la donna ha deciso di sfogarsi:

“Avere potere e influenza è una grande responsabilità. Oggi ho sentito il bisogno di raccontare. Voglio denunciare il comportamento di Price nonostante per me sia difficile perché produco due serie con Amazon e amo questi programmi. Ma questo episodio mi pesa ed è difficile dimenticarlo. Non ho voluto raccontarlo prima perché non volevo distrarre l’attenzione dal mio programma e mettere a disagio le persone che ci lavorano e che hanno investito tanto in questi show”.

To Top