Cronaca Mondo

Ambasciatore greco ucciso a Rio: è stato l’amante della moglie, ha confessato

Ambasciatore greco ucciso a Rio: è stato l'amante della moglie, ha confessato

Ambasciatore greco ucciso a Rio: è stato l’amante della moglie, ha confessato

RIO DE JANEIRO – Sarebbe stato il poliziotto militare Sergio Gomes Moreira Filho ad uccidere l’ambasciatore greco in Brasile, Kyriakos Amiridis. L’uomo, presunto amante della moglie del diplomatico, avrebbe confessato l’omicidio in carcere. Agli investigatori avrebbe spiegato di avere ucciso l’ambasciatore con la pistola dopo una lite violenta in casa. Dopo, ha spostato il corpo utilizzando l’auto noleggiata dalla vittima.

Amiridis, 59 anni, era scomparso quattro giorni fa a Rio de Janeiro, dove si trovava in vacanza con la moglie per festeggiare il Capodanno. Gli inquirenti fin da subito avevano indirizzato i loro sospetti sulla moglie dell’ambasciatore, la brasiliana Francoise Amiridis, ed il poliziotto militare Sergio Gomes Moreira Filho, in forza all’Unità di polizia pacificatrice della favela Fallet, ritenuto suo amante. Per i due erano stati spiccati due mandati d’arresto, insieme con altre due persone.

Secondo le prime ricostruzioni la donna, dopo essere stata aggredita dal marito, avrebbe raccontato l’accaduto al poliziotto, con il quale aveva una relazione extraconiugale, e così avrebbero pianificato il delitto. La svolta nell’inchiesta si è avuta in seguito dell’interrogatorio del militare: l’uomo sarebbe stato ripreso da alcune telecamere di sorveglianza mentre entrava e usciva dalla casa di Nova Iguacu, alla periferia nord di Rio, affittata dal diplomatico per visitare i parenti della moglie. Lui stesso, poi, secondo i media locali, avrebbe confessato di aver ucciso l’ambasciatore tra quelle mura. C’è stata una colluttazione, poi Gomes ha afferrato la pistola della vittima e ha sparato. Dopo, ha spostato il corpo utilizzando l’auto noleggiata dal diplomatico.

Proprio sul veicolo, bruciato, è stato ritrovato in seguito il cadavere, anche se solo l’esame del Dna potrà confermare ufficialmente l’identità della vittima. Gli inquirenti hanno anche trovato macchie di sangue su un divano dell’abitazione.

La moglie del diplomatico aveva denunciato la scomparsa del marito mercoledì, riferendo che il marito aveva lasciato la loro casa la notte di lunedì 26, a bordo di un’auto a noleggio, senza dire dove andava. I due vivevano insieme da 15 anni ed avevano una figlia di dieci anni.

Amiridis faceva l’ambasciatore a Brasilia dallo scorso gennaio. Prima di questo incarico è stato console generale della Grecia a Rio de Janeiro dal 2001 a 2004. La sua carriera diplomatica era iniziata nel 1985, ad Atene, con passaggi in Serbia, Belgio, Olanda e Libia.

To Top