Blitz quotidiano
powered by aruba

Amnesty accusa gli houthi di bloccare rifornimenti a Taiz

Amnesty International ha accusato i ribelli sciiti Houthi in Yemen di bloccare l'accesso di cibo e materiale sanitario nella città di Taiz che assediano da diversi mesi e dove, secondo fonti mediche, almeno 18 persone, tra cui 5 bambini, sono morte negli ultimi mesi a causa della mancanza di bombole di ossigeno negli ospedali.

LIBANO, BEIRUT – Amnesty International ha accusato i ribelli sciiti Houthi in Yemen di bloccare l’accesso di cibo e materiale sanitario nella città di Taiz che assediano da diversi mesi e dove, secondo fonti mediche, almeno 18 persone, tra cui 5 bambini, sono morte negli ultimi mesi a causa della mancanza di bombole di ossigeno negli ospedali.