Cronaca Mondo

Aste. Al via New York, da Christie’s un Brancusi da record

''Musa Addormentata''

”Musa Addormentata”

USA, NEW YORK – Con un Constantin Brancusi da record, Christie’s ha dato il via alle aste di primavera di New York: la testa di una “Musa Addormentata” fusa in bronzo con patina di foglia d’oro del 1913 è stata battuta per 57,4 milioni di dollari, circa il doppio della stima di partenza di 20-30 milioni.

In tutto Christie’s ha incassato in una sola serata 289,2 milioni di dollari, ben oltre le aspettative della vigilia. Dei 53 lotti in vendita, 43 (il 78 per cento), sono passati di mano. Il Brancusi, che ha battuto il record di 37,3 milioni raggiunto dall’artista durante la vendita delle collezioni dello stilista Yves Saint Laurent nel 2009 sempre da Christie’s, era rimasto presso la stessa famiglia francese per quasi 60 anni.

La casa d’asta non ha confermato, ma il New York Times ha identificato il nuovo proprietario nell’impresario musicale e filantropo David Geffen. In asta c’erano tante altre sculture: 12 in totale tra cui pezzi di Henry Moore, Auguste Rodin, Marino Marini, Alberto Giacometti e Edgar Degas. Dieci di loro hanno ora un nuovo proprietario.

To Top