Blitz quotidiano
powered by aruba

Baghdad, doppio assalto Isis a mall e caffè: oltre 30 morti

BAGHDAD – Doppio assalto Isis a Baghdad. Il primo in un centro commerciale nella parte est della città. L’altro nel Nord Est, in un caffè a Miqdadiya.

Nell’assalto al centro commerciale gli aggressori si sono aperti la strada facendo esplodere un’autobomba davanti all’ingresso. Poi hanno fatto irruzione nel mall e hanno preso in ostaggio tra le 50 e le 75 persone. Il bilancio finale è una strage: almeno 14 morti, tra cui gli stessi assaltatori e 3 agenti di polizia. Altri 20 sono morti nell’attentato dinamitardo che ha investito il caffè nel Nord Est della città.

A stretto giro è arrivata via social network la rivendicazione da parte del sedicente Stato Islamico. Il comunicato jihadista parla sia dell’attacco al centro commerciale di Baghdad che di un attentato suicida nella zona orientale della capitale irachena.

Fonti di polizia hanno precisato che il centro commerciale Al Jawhara è stato attaccato da quattro uomini armati che hanno ucciso almeno 7 ostaggi. In precedenza un’autobomba fatta esplodere nelle vicinanze aveva ucciso quattro persone e ne aveva ferite altre 17. La polizia e le forze speciali anti-terrorismo hanno circondato il centro commerciale e hanno bloccato il traffico nelle strade adiacenti. L’intervento si è concluso con l’uccisione di tutti e quattro i terroristi.

Testimoni oculari hanno riferito che sul posto si è recato anche il ministro dell’Interno, Mohammad Salem al Ghabban, per sovrintendere alle operazioni per far liberare gli ostaggi.

Il centro commerciale Jawaher si trova nel quartiere musulmano prevalentemente sciita di Bagdad al Jadida. Il ministero dell’interno iracheno citato dalla tv satellitare Al Sumariya ha comunicato che sono stati “uccisi tutti i terroristi”. L’emittente citando fonti di sicurezza locali aggiunge che le “forze speciali hanno liberato tutti gli ostaggi”.


TAG: ,