Blitz quotidiano
powered by aruba

Bimba di 4 mesi perde conoscenza e muore in volo

HONG KONG – Bimba di 4 mesi perde conoscenza in volo, durante un viaggio in aereo con i genitori, e muore durante l’atterraggio di emergenza. Quel volo su un Airbus della Cathay Pacific Airways decollato da Londra e diretto ad Hong Kong avrebbe dovuto portare la piccola Jasmine a conoscere i suoi nonni in Cina, nella provincia di Hunan. Ma lì la piccola c’è arrivata morta. I suoi genitori, un francese di 32 anni e una franco-cinese di 36 anni, hanno deciso di proseguire il viaggio nonostante la tragedia.

Tutto è accaduto improvvisamente in poche ore. Il volo era decollato da poco quando la piccola ha perso conoscenza. Una infermiera che si trovava a bordo, tra i passeggeri, ha prestato il primo soccorso, ma l’aereo è stato comunque costretto ad un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Almaty, in Kazakhstan. 

A terra c’era un équipe di paramedici che hanno tentato di salvare la piccola Jasmine rianimandola, ma invano. Proprio lì è stato dichiarato il decesso della piccola. Non è chiaro che cosa l’abbia uccisa. Prima di partire aveva avuto dei problemi gastrointestinali e durante il volo aveva bevuto latte, ma nulla lasciava presagire un simile epilogo. I genitori hanno comunque deciso di portare il corpicino della loro sfortunata figlia fino a Changsha, dai suoi nonni.

Non è la prima volta che una tragedia ad alta quota colpisce giovani vite. Come ricorda il quotidiano britannico The Daily Mail, nel 2014 un bimbo è morto dopo essere nato prematuramente a bordo di un Boeing 777-300 della Cathay Pacific decollato da Hong Kong e diretto a New York.

La sua mamma era entrata in travaglio durante il volo. A nulla valse l’atterraggio di emergenza in Giappone: il piccolo, una volta arrivato in ospedale, venne dichiarato morto.

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'