Blitz quotidiano
powered by aruba

Botto gli esplode in mano: perde una gamba, le dita e (forse) la vista

HOUSTON (TEXAS, USA) – Un ragazzino americano di 15 anni, Rowdy Radford, di Sargent, Texas, ha perso una gamba, le dita di una mano e rischia di restare cieco dopo che un fuoco d’artificio che aveva fabbricato lui stesso gli è esploso tra le mani.

Il ragazzino adesso è ricoverato in terapia intensiva al Children’s Memorial Hermann Hospital di Houston, in Texas, dove i medici sono stati costretti ad amputargli la gamba sinistra dal ginocchio in giù.

 

 

I medici stimano che ci sia un cinquanta per cento di possibilità che il giovane perda anche la vista.

“E’ davvero difficile vedere il proprio bambino passare tutto questo. Voglio solo che gli altri genitori sappiano che non devono mai lasciare i loro figli giocare con i fuochi d’artificio. Non ne vale la pena. Davvero non ne vale la pena. Fa male perché io vorrei vedere mio figlio che mi parla, ma lui non può. E’ davvero dura”, ha raccontato la mamma di Rowdy, Wendy Smith. 

L’esplosione era stata così forte da fare un buco per terra e da essere avvertita a chilometri di distanza, spiega il quotidiano britannico The Daily Mail.

“Lo fanno ogni anno, in occasione della Festa dell’Indipendenza (il 4 luglio, ndr). Ma non pensavamo che questo fosse così potente”, ha spiegato Wendy Smith, raccontando che Rowdy non ha nemmeno avuto il tempo di fuggire, tanto l’esplosione è stata rapida.

“Rowdy è sempre stato conosciuto per realizzare da solo i suoi botti e ne faceva alcuni che spaventavano tutti”, ha detto la zia del ragazzino, Samantha Hansen.

Immagine 1 di 2
  • Un ragazzino americano di 15 anni, Rowdy Radford, di Sargent, Texas, ha perso una gamba, le dita di una mano e rischia di restare cieco dopo che un fuoco d'artificio c 2
Immagine 1 di 2

 

 

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'