Blitz quotidiano
powered by aruba

Bottone porte ascensore è finto, è solo un effetto placebo

ROMA – Quando prendiamo l’ascensore, per sbrigarci spingiamo continuamente il bottone per la chiusura delle porte. Il bottone, scrive il New York Times in un articolo, in realtà non esiste affatto. Il bottone è finto e l’effetto chiusura porte più veloce sarebbe soltanto psicologico dato che il bottone non funziona affatto.

non funzionerebbe affatto. Il quotidiano statuunitense ha riportato l’opinione di Karen Penafiel, executive director del National Elevator Industry Inc, che ha affermato: “Gli ascensori pubblici non hanno porte in grado di chiudersi più velocemente”.

Come scrive l’Huffington Post che riporta la notizia

“Possibile che diamo così tanto per scontato che quel bottone funzioni da non assicurarci che funzioni davvero? Secondo l’esperta, è proprio così, e non accade solo con l’ascensore: la nostra vita quotidiana è disseminata di bottoni per lo più inutili, la cui funzione è semplicemente quella di calmarci e darci la possibilità di sfogarci. Vediamo un bottone, lo premiamo e ci aspettiamo che succeda qualcosa: nulla di più di un effetto placebo, che stimola in noi l’illusione di poter controllare una realtà che invece ci sfugge”.

Stando all’Americans With Disabilities Act, legge approvata nel 1990 a favore delle persone disabili, tutte le porte degli ascensori devono restare aperte abbastanza per consentire la salita di persone disabili. E’ questa la ragione per cui le porte, prima di chiudersi impiegano diversi secondi.