Blitz quotidiano
powered by aruba

Brasile. Frate elogiato dal Papa ucciso a Rio de Janeiro

Il frate brasiliano Antonio Moser - molto elogiato anche da papa Francesco, che lo scorso ottobre lo ha voluto a Roma per il 14/mo Sinodo generale ordinario sulla famiglia - è stato assassinato alla periferia di Rio de Janeiro dopo aver sofferto un tentativo di rapina.

BRASILE, RIO DE JANEIRO – Il frate brasiliano Antonio Moser – molto elogiato anche da papa Francesco, che lo scorso ottobre lo ha voluto a Roma per il 14/mo Sinodo generale ordinario sulla famiglia – è stato assassinato alla periferia di Rio de Janeiro dopo aver sofferto un tentativo di rapina.

Moser, 75 anni, stava guidando la sua auto quando è stato abbordato da due uomini su una moto. Secondo gli inquirenti, i due hanno sparato al religioso dopo che questi, spaventatosi, aveva perso il controllo del veicolo finendo fuoristrada.