Blitz quotidiano
powered by aruba

Brasile, omicidio di Pamela Canzonieri: arrestato un uomo

RIO DE JANEIRO – Un uomo è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso Pamela Canzonieri, l’italiana di Ragusa di 39 anni trovata senza vita giovedì 17 novembre a Morro di San Paolo, nello Stato di Bahia, in Brasile. Il presunto omicida era un vicino di casa della vittima e aveva precedenti per traffico di droga.

“Dopo aver sentito alcuni testimoni ho ritenuto necessario chiederne ai pm la custodia cautelare in carcere”, ha precisato il commissario responsabile per il caso, Argimaria Soares Freitas. Gli inquirenti non hanno tuttavia voluto confermare l’identità dell’uomo come divulgata da alcuni siti brasiliani.

Dai risultati dell’autopsia eseguita negli scorsi giorni è emerso che Pamela Canzonieri è morta strangolata a mani per asfissia. La donna è stata sorpresa in casa sua, ma non ci sono segni di effrazione, e gli investigatori stanno seguendo due piste e hanno ascoltato alcuni testimoni. Tra i sospettati ci sarebbe anche una donna. Un fascicolo contro ignoti è stato aperto anche dal procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia.

Sul caso è intervenuto anche il ministro degli esteri, Paolo Gentiloni: “Abbiamo lavorato moltissimo con le autorità brasiliane. I vertici della Farnesina hanno parlato continuamente con la famiglia di Ragusa”, ha dichiarato il ministro. Dopo lo svolgimento delle pratiche burocratiche, la salma di Pamela ha nel frattempo iniziato il lungo viaggio per far rientro in Italia. E’ stata trasferita a Salvador, capitale dello Stato di Bahia, a mille chilometri da Valencia, la città dove è stata eseguita l’autopsia, in attesa del primo volo utile per Roma, dove è attesa venerdì.