Blitz quotidiano
powered by aruba

Cade dalla bici e l’iPhone gli esplode in tasca: ustionato ciclista

SYDNEY – E’ caduto dalla bici e l’iPhone gli è esploso in tasca, procurandogli gravi ustioni alla gamba. Terribile disavventura per Gareth Clear, ciclista australiano di Sydney.

L’incidente è avvenuto domenica pomeriggio, quando Gareth era uscito a fare una scampagnata in sella alla sua bici. All’improvviso ha perso l’equilibrio ed è rovinato sull’asfalto. Un incidente che sarebbe stato di poco conto se non fosse stato per il suo iPhone.

Ho visto fumo uscire dalla tasca – racconta ancora stordito dal suo letto d’ospedale – e poi improvvisamente ho sentito un forte dolore e bruciore”.

“Ricordo che guardando la gamba ho visto una fuoriuscita nera lungo tutta la gamba e ho sentito odore di fosforo – continua – Ora voglio lottare per far conoscere a tutti i pericoli degli smartphone e degli altri congegni che usano batterie al litio”.

A provocare l’esplosione del telefono sarebbe stata proprio la caduta: quando la batteria è entrata, violentemente, in contatto con l’asfalto, i sistemi non hanno resistito e hanno provocato un piccolo incendio.

Apple Australia non ha rilasciato commenti sull’accaduto, ma secondo quanto riportato dalla stampa locale, avrebbe comunicato direttamente con Garreth. Mentre l‘Australian Competition and Consumer Commission ha raccomandato a tutti gli utenti di non tenere più i cellulari in tasca “quando le attività della persona comportano la possibilità di un impatto fisico significativo”.

Immagine 1 di 3
  • Cade dalla bici e l'iPhone gli esplode in tasca: ustionato ciclista2
Immagine 1 di 3