Cronaca Mondo

Cambogia, rapisce la bimba di 5 mesi dell’amica poi la getta nei rifiuti: condannata

Cambogia, rapisce la bimba di 5 mesi dell’amica poi la getta nei rifiuti: condannata

Cambogia, rapisce la bimba di 5 mesi dell’amica poi la getta nei rifiuti: condannata

ROMA – Aveva rapito la figlia di cinque mesi della sua amica per poi abbandonarla tra i rifiuti. Yin Sotheara dovrà trascorrere undici anni in carcere. Questa la sentenza di condanna nei suoi confronti da parte della corte cambogiana di Phnom Penh.

Come riportato dal Mirror, lo scorso marzo la 34enne aveva giocato a carte con Meas Sovanna e altri amici, per poi uscire dalla stanza quando era circa mezzanotte. Quindi si era infilata nella stanza della piccola e dopo averle tappato la bocca, l’aveva avvolta in una borsa nera, calandola giù con una corda dalla finestra. A quel punto Sotheara si era allontanata in moto, portandosi dietro la bimba; quindi, arrivata a casa l’aveva abbandonata poco distante nel quartiere Sen Sok. La donna, madre di due bambini, era stata subito arrestata e nei giorni scorsi è arrivata la condanna per tentato omicidio.

Secondo i giudici, la 34enne, vedova, piena di debiti, aveva provato a chiedere un riscatto alla famiglia della bambina rapina. Ma dopo aver ricevuto la telefonata della madre, preoccupata, aveva preferito lasciar perdere e abbandonare la piccolina nella spazzatura. Fortunatamente i residenti, attirati dal pianto della bimba, l’avevano salvata e portata in ospedale.

Nel frattempo, Sotheara era stata arrestata. La fantasiosa giustificazione data ai magistrati non è stata convincente:  “Sono completamente ossessionata di amore per questa bambina”. Leggendo la sentenza, il giudice Top Chhun Heng ha descritto la donna come “brutale” e ha detto che la piccola aveva rischiato il soffocamento dopo essere stata rapita.

To Top