Blitz quotidiano
powered by aruba

Caricabatterie killer. Mosca, muore a 14 anni nella vasca

Caricabatterie killer a Mosca: ragazzina di 14 anni muore folgorata nella vasca da bagno. Aveva provato a inserire la prolunga

MOSCA – Una teenager che cercava di usare il telefono portatile mentre faceva il bagno è morta folgorata nella vasca quando a causa del caricabatterie che è scivolato dentro l’acqua.

La tragedia è occorsa – apprendiamo dal sito del Daily Mail – quando la ragazzina di 14 anni ha provato a collegare una prolunga per attaccare il caricabatterie al telefonino. La madre, allarmata dal fatto che non uscisse più dal bagno, ha provato a chiamarla prima di sfondare la porta non ricevendo cenni di risposta. Ha trovato la figlia immobile con il caricabatterie ancora nelle mani e il cellulare sul pavimento.

La giovane viveva insieme al fratello più grande con la madre quarantenne a Mosca dove la famiglia si era trasferita recentemente dalla Moldavia. La scarica elettrica che l’ha folgorata è stata così intensa che il corpo della ragazzina aveva iniziato a prender fuoco.

Il magistrato che è intervenuto per registrare il decesso ha promesso un’inchiesta per capire se la tragedia sia dovuta solo a disgrazia e distrazione e per escludere altre ragioni plausibili.