Blitz quotidiano
powered by aruba

Cina: poliziotto eroe scherma esplosione e salva persone

BAOTA – Un agente di polizia cinese eroico ha rischiato la propria vita per salvare altre persone gettandosi su una bomba mentre era impegnato nella detonazione. Wu Jun e i suoi colleghi poliziotti sono stati chiamati nel villaggio Baota, provincia di Hubei, Cina centrale, dopo che è giunta notizia di un uomo che stava lanciando per strada bombe fatte in casa. 

Arrivati sul posto, gli agenti hanno trovato un uomo di 43 anni che minacciava di far esplodere uno stock considerevole di esplosivi per uccidere se stesso e anche sua madre inferma, che era al piano di sopra a letto. Durante una situazione di stallo di tre ore l’uomo è diventato sempre più agitato dalla presenza degli ufficiali: indossava giacca bomba legata al petto.

Quando Wu e gli altri ufficiali hanno finalmente sfondato la porta per entrare nella casa, l’uomo ha acceso la miccia e ha utilizzato un coltello nel corso di una violenta lotta prolungata con Wu che stava lottando perché la miccia non provocasse un’esplosione.

Con gli artificieri accorsi sul posto, l’ufficiale ha fatto da schermo all’inevitabile esplosione al fine di proteggere coloro che erano ancora all’interno della proprietà: il corpo di Wu Jun è stato letteralmente dilaniato, visto che si contano una trentina di ferite.

Nessuno degli altri agenti è rimasto ferito nell’incidente, e nemmeno il bombarolo e sua madre. Wu è rimasto in condizioni critiche in terapia intensiva in uno dei tre ospedali di Wuhan. Ha subito trapianti di pelle sul viso e sul braccio, il 22 febbraio, il giorno del Festival delle Lanterne in Cina.

Più di 50 tra infermieri e medici hanno scritto i loro migliori auguri per il poliziotto eroe per aiutarlo a passare la tradizionale festa cinese nel reparto ospedaliero. La moglie ha detto ai giornalisti che è sempre stata una persona che dedicava la vita al lavoro e che non criticava la sua scelta eroica.

Ha detto: “Ero preoccupata come sua moglie, ma io lo sostengo”.