Cronaca Mondo

Cina potenzia armamenti: ecco il nuovo caccia J-20, aereo invisibile ai radar

Cina potenzia armamenti: ecco il nuovo caccia J-20, aereo invisibile ai radar

Cina potenzia armamenti: ecco il nuovo caccia J-20, aereo invisibile ai radar

PECHINO – La Cina potenzia i suoi armamenti e si dota del J-20, la nuova generazione di caccia, un aereo da guerra e nuove navi con cui mira a ridurre il divario militare con gli Stati Uniti, anche se da Pechino rassicurano di non essere una minaccia militare per gli altri Paesi. Un armamento che fa sembrare una ipotetica terza guerra mondiale sempre pià vicina.

Il presidente cinese Xi Jinping sta supervisionando la modernizzazione radicale delle forze armate del paese, la più grande del mondo, tra cui missili anti-satellitari e sottomarini d’avanguardia, per proiettare il potere oltre le sue coste. In un report, il canale militare della tv di Stato ha confermato che il J-20 è entrato in servizio anche se non ha fornito ulteriori dettagli, scrive il Times of India.

L’aereo da caccia ha fatto la sua prima apparizione pubblica all’airshow di Zhuhai ma ancora non è chiaro se possegga le proprietà di elusione radar del Lockheed Martin F-22 Raptor o pari al Lockheed F-35 USA. L’F-22, realizzato per la US Air Force, è quello più vicino al J-20.

Nell’airshow di Zhuhai, del 2014, la Cina aveva fatto vedere un altro caccia stealth in via di realizzazione, il J-31, che ha coinciso con la visita dell’ex presidente Obama al vertice Asia-Pacifico. Anche la Marina è un altro punto chiave per la Cina: in questi ultimi mesi sta assumendo un ruolo sempre più importante con la sua prima portaerei che gira intorno Taiwan e nuove navi da guerra cinesi che spuntano in luoghi diversi.

La promessa di Donald Trump di nuove costruzioni navali ha snervato Pechino, oltre all’imprevedibile approccio del presidente su “temi caldi” tra cui Taiwan e i mari a sud ed est della Cina, per questo la Nazione è intenzionata a ridurre il divario con la Marina statunitense.

Wang Weiming, vice capo dello staff di People’s Liberation Army Navy, a margine della riunione annuale del Parlamento, ha detto che la Cina sta accelerando il potenziamento della Marina, aggiungendo cacciatorpedinieri e fregate e intensificherà pattuglie aeree e marittime.

La portaerei, costruita dai russi, entrerà in servizio entro il 2020; un altro ufficiale, Li Yanming, commissario politico del dipartimento di armamenti della Marina, ha detto che una “Marina di prima classe deve essere dotata di armamenti di prima classe”. Le ambizioni militari della Cina, tra cui una presa di posizione più decisa nel Mar Cinese Meridionale, la costruzione di isole artificiali e il dilagare delle spese per la difesa, hanno innervosito i paesi limitrofi.

A inizio 2017, la Cina inizialmente non aveva reso pubblico il bilancio della Difesa come sempre fatto ma, successivamente, ha annunciato che aumenterà del 7%, ossia di 1.044 miliardi di yuan, 151.120.000.000 miliardi di dollari. Spese per la difesa che rappresentano solo circa un quarto del bilancio USA per la difesa, anche se molti esperti ritengono che la spesa effettiva sia superiore a quella ufficiale. La Cina nega di essere una miaccia militare per qualsiasi altro Paese e Wang Huayong, vice commissario politico dell’Eastern Theatre Command ha sostenuto che le forze militari sono soltanto a scopo difensivo.

To Top