Blitz quotidiano
powered by aruba

Cina, precipita ascensore: 8 morti

PECHINO – Drammatico incidente in un palazzo residenziale in costruzione nell’est della Cina. Otto persone sono morte dopo che l’ascensore è precipitato nel vuoto per diciotto piani.

L’incidente è avvenuto in un edificio in costruzione nella provincia di Shandong, e precisamente a Longdoku. Tutte le persone che si trovavano nell’ascensore sono state subito soccorse e portate in ospedale, ma nessuna è sopravvissuta.

Nonostante i miglioramenti negli ultimi anni, la sicurezza sul lavoro rimane un problema in Cina, dove le norme vengono costantemente ignorate e la scelta di costruire puntando solo sui risparmi porta spesso ad incidenti del genere, anche mortali.

 

Secondo i dati diffusi dal governo cinese relativi all’anno 2014, 57mila persone sono morte in incidenti sul lavoro, in particolare nell’edilizia. Secondo gli attivisti per i diritti del lavoro, la mancanza di sindacati indipendenti accresce la problematica perché non consente alle vittime di ottenere giustizia.

Alcuni mesi fa, all’inizio dell’anno, nella città di Xian una donna è stata trovata morta in un ascensore che era stato spento erroneamente dagli ingegneri addetti alla manutenzione. Il suo corpo venne trovato 30 giorni dopo: era schiacciato contro il muro del vano dell’ascensore. Un testimone ha parlato di una scena: “Inumana”.

 


TAG: