Blitz quotidiano
powered by aruba

Cina, vietato mangiare le banane in modo ambiguo…

PECHINO – Vietato mangiare le banane in modo , almeno sulle piattaforme di live-streaming. Lo ha deciso il governo cinese, stanco di vedere banane usate come fossero peni.

Pechino ha imposto ai siti di live-streaming di monitorare tutto quel che mandano in onda per assicurarsi che non vengano trasmesse altre scene di simil- che hanno per oggetto non organi genitali ma ortaggi. Una cosa non facile, se si considera che le piattaforme di live-streaming trasmettono in diretta quello che gli utenti vogliono pubblicare.

Come sottolinea il sito della Bbc, non è solo la frutta ad essere presa di mira dalle autorità cinesi. In generale i governanti si sono accorti che il web cinese pullula di scene e contenuti ad alto tasso erotico. Nel mirino del ministro della Cultura, però, sono finiti soprattutto i siti di live-streaming, dove il materiale grafico e violento “mette in pericolo la morale della società stessa”, ha detto il ministro ala televisione di Stato CCTV (China Central Television).

 

Nonostante le preoccupazioni del governo, questi siti stanno attraendo sempre più utenti nella Repubblica Popolare. Particolarmente popolari sono le sessioni di webcam in cui giovani donne, in alcuni casi ragazzine nemmeno maggiorenni, offrono agli spettatori scene di vario tipo: cantano canzoni tradizionali, chiacchierano o, appunto, mangiano banane…

A preoccupare Pechino è anche il fatto che, stando ad un sondaggio, gli spettatori di queste piattaforme sono in un caso su quattro minorenni, mentre l’età di coloro che creano e mettono in rete i contenuti è sotto i 22 anni nel 60 per cento dei casi.

 


TAG: ,