Cronaca Mondo

Compra utero e figlio: 175mila dollari tutto incluso

Compra utero e figlio: 175mila dollari tutto incluso

Compra utero e figlio: 175mila dollari tutto incluso

ROMA – In una clinica di Los Angeles, la Santa Monica Fertility Clinic, una donna che non riesce a portare avanti una gravidanza, può coronare il sogno di avere un figlio utilizzando ovuli di donatrici e madri cosiddette surrogate, o “portatrici”, come le chiamano qui in California. Al prezzo di 175mila dollari, tutto compreso. Monica Ricci Sargentini per il Corriere della Sera è andata a fare una visita in loco, ha preso facilmente appuntamento (tramite il sito  California Premium Surrogacy), ha parlato con la responsabile.

Scopriamo che una donna che affitta il suo utero per far nascere un figlio che non sarà suo (e sul quale non può vantare per legge e per contratto alcun diritto) lo fa sì per soldi (ci guadagnerà alla fine circa 40mila dollari) ma non per pura sopravvivenza perché la legge vieta candidate povere, o comunque senza casa o sussidiate dallo Stato. Le limitazioni finiscono qui.

Parliamo di soldi che sono in tre tranche. Per la donazione di ovuli ci vogliono quasi 40mila dollari. Per la madre surrogata si parte con 58mila cui si devono poi aggiungere altri 77mila per un totale di 135mila dollari. La portatrice prende un compenso a ogni passo: alla prima iniezione, al transfer, alla conferma del battito, per i viaggi, per i vestiti e una paghetta mensile. In tutto nelle tasche della donna entrano 40mila dollari. (Monica Ricci Sargentini, Corriere della Sera).

Apprendiamo anche, in questa breve indagine sul campo della maternità di surrogata, che le “portatrici” preferite sono lesbiche perché, come spiega la solerte responsabile dell’accoglienza nella clinica “non ha rapporti sessuali con penetrazione e in gravidanza è sempre meglio evitare”.

To Top