Blitz quotidiano
powered by aruba

Comprano villa da sogno. Ma in camera da letto c’è un cadavere

LOS ANGELES – Hanno acquistato una villa da sogno in California, ma a trasloco quasi ultimato fanno un’inquietante scoperta: non erano soli in casa. Nella camera da letto giaceva il corpo senza vita di un uomo, poi rivelatosi essere il precedente proprietario.

La casa in questione si trova a Simi Valley, in California: una villa di oltre 130 metri quadri del valore di 430mila dollari. L’atto di vendita risale a giugno ma solo domenica scorsa gli acquirenti hanno cominciato il trasloco. E così, dopo aver trascinato valigie e scatoloni all’interno dell’abitazione, sono saliti in camera da letto per un meritato riposo ma ad attenderli c’era una “terrificante” sorpresa.

Immediata la chiamata alla polizia che si è subito messa sulle tracce dei precedenti proprietari. Maria Karacas, 75 anni, è stata interrogata per ore dagli agenti e alla fine, ha confessato: il cadavere appartiene al suo compagno Salvatore Orefice, di 84 anni. Lo ha ucciso al culmine di una violenta lite, sparandogli un colpo di pistola. La donna è stata arrestata ed è in attesa di processo per omicidio. Non è chiaro perché non abbia neppure provato a coprire le sue tracce o a sbarazzarsi del cadavere: lo ha lasciato lì insieme alla casa appena venduta, noncurante del fatto che prima o poi, per forza di cose, sarebbe stata scoperta.

Immagine 1 di 3
  • Comprano villa da sogno: in camera da letto c'è un cadavere02
Immagine 1 di 3

 


PER SAPERNE DI PIU'