Cronaca Mondo

Nukey McNukeface, ecco app che ti dice se sarai attaccato da Kim Jong-un

Nukey McNukeface, ecco app che ti dice se sarai attaccato da Kim Jong-un

Nukey McNukeface, ecco app che ti dice se sarai attaccato da Kim Jong-un

PYONGYANG – Le ripetute minacce da parte della Corea del Nord, hanno messo in allarme il mondo intero, in guardia sulle misure necessarie da adottare se Kim Jong-un decidesse di colpire gli Stati Uniti, così come l’Europa, con dei missili nucleari.

Il 26enne Christian Lilley, sviluppatore, ha lanciato “Nukey McNukeface“, una nuova app in grado di combinare il raggio d’azione dei missili a quello di esplosione. Lilley, ha presentato l’applicazione sul Daily Star Online per sottolineare “la reale minaccia”; il software, grazie a determinati calcoli, avverte gli utenti troppo vicini al raggio d’azione.

“E’ cominciato tutto un paio di settimane fa, quando la Corea del Nord minacciava Guam. Ero curioso di sapere quale fosse il raggio d’azione dei missili, quindi ho fatto una ricerca su Google: il risultato è stato sorprendente. Negli Usa, la maggior parte delle persone considera la minaccia come uno scherzo, perciò ho deciso di trovare un modo per informare le persone che invece è reale” ha spiegato Lilley, residente in North Carolina.

“Ho cercato di fare una previsione basandomi sulle notizie che parlavano del raggio d’azione dei missili nordcoreani; l’obiettivo principale, era mostrare se si rientrasse o meno nella traiettoria” ha proseguito.

Il dittatore aveva precedentemente identificato gli obiettivi nucleari negli Usa, in California, Texas e Washington, che sembrerebbero combaciare con le stime prodotte dalla applicazione. Lilley, che lavora per la società di software Citrix, ha spiegato che il primo aggiornamento dell’app includerà i Paesi potenzialmente minacciabili; se affidabile, il Sud America sarebbe il posto più sicuro dove rifugiarsi qualora il dittatore decidesse di attaccare. Nukey McNukeface, è disponibile su Google Play Store e in fase di revisione su iTunes affinché possa presto essere scaricata anche dagli utenti Apple.

To Top