Blitz quotidiano
powered by aruba

Corea Nord, esplosioni al confine con il Sud: esercitazioni

PECHINO – Corea del Nord, esplosioni al confine con il Sud: esercitazioni. Ancora esplosioni e tensione al confine tra le due coree.  La Corea del Nord ha condotto nella mattinata di oggi 20 febbraio esercitazioni di artiglieria lungo il confine occidentale, non lontano dall’isola sudcoreana di Baengnyeong, creando allarme viste le forti e recenti turbolenze intercoreane.

Lo hanno confermato i militari di Seul, secondo cui i colpi sono stati esplosi “diverse volte” intorno alle 7.20 ora locale (le 23.20 di venerdì in Italia) e non hanno mai superato la Nll, Northern Limit Line, la linea marittima ideale che separa le due Coree, mai riconosciuta e accettata da Pyongyang. Ai residenti dell’isola, secondo l’agenzia Yonhap, è stato chiesto di restare in allerta e pronti per una possibile evacuazione, coi militari del Sud intenzionati a seguire la situazione con attenzione.

A novembre del 2010, il Nord fece esplodere 170 colpi che finirono su un’altra isola di frontiera, Yeonpyeong, uccidendo 2 soldati e 2 civili sudcoreani, e causando 16 feriti.

Ma la tensione sulla Corea del Nord è alta dall’inizio dell’anno quando Pyongyang annunciò di aver testato con successo la bomba a idrogeno. Sull’esito del test e sul fatto che si trattasse davvero di bomba all’idrogeno la comunità internazionale ha diversi dubbi. Ma la preoccupazione resta.