Cronaca Mondo

Corea del Nord, nubi radioattive in viaggio verso il Giappone

corea-nord-kim-jong-un

Corea del Nord, nubi radioattive in viaggio verso il Giappone

ROMA – Nubi radioattive mortali provocate dai test nucleari della Corea del Nord, starebbero propagandosi verso il Giappone, alleato degli USA, attraverso il mar del Giappone, e già hanno provocato non pochi problemi nello Stato del dittatore Kim Jong-Un.

La Corea del Nord ha ignorato la condanna internazionale sul tentativo di creare un arsenale di armi nucleari ma ha subìto conseguenze impreviste: le radiazioni si sono diffuse in tutto il Paese.
Dopo il test nucleare, decine di dissidenti parlano di “bambini deformi, vegetazione morta e acqua contaminata”, la zona si sta trasformando in un “deserto”, scrive l’Express.

La nube radioattiva che causa la devastazione della Corea del Nord, sembra si stia dirigendo verso il mar del Giappone e le isole nipponiche.
Ventidue dissidenti nordcoreani che abitavano a Kilju, una città vicina al sito del test nucleare di Punngye-ri, hanno riferito a Research Association of Vision of North Korea i problemi scaturiti da sei test nucleari e parlano di bambini deformi nati negli ospedali della zona, di pozzi prosciugati, di cadaveri che galleggiano nel fiume.
Hanno aggiunto che ai residenti della zona è stato ordinato di scavare “profonde buche per i test nucleari” e che Pyongyang ha tentato di coprire l’entità del danno.

“Agli abitanti di Kilju che avevano preso appuntamento in un grande ospedale di Pyongyang, dopo il sesto test nucleare è stato vietato l’accesso nella capitale”, sostiene un dissidente.
“Le persone a bordo dei treni con campioni di terra, acque e foglie provenienti da Kilju, al confine sono stati arrestati e inviati nei campi di prigionia”, ha riferito un altro.

Joel Myers, fondatore e presidente di AccuWeather ha detto che la nube radioattiva sta fuoriuscendo dal sito del test e sta attraversando il mar del Giappone.
I funzionari nordcoreani hanno tentato di contenere le radiazioni, ma i venti del nord-ovest sono tali che è difficile contrastarli, secondo Myers.
Una minaccia che arriva in un momento in cui la Corea del Sud si allea agli USA per dimostrare la loro forza al confine del dittatore.
Seul sta schierando le forze navali insieme alle portaerei statunintesi, per una nuova serie di esercitazioni.
Gli alleati sostengono che è un’azione di “travolgente forza” a fronte del  programma nucleare di Kim Jong-un.

To Top