Blitz quotidiano
powered by aruba

Cuoco si pulisce fondoschiena con le mani e torna a cucinare

SWINDON – Chef nei guai per essere tornato a cucinare dopo essersi pulito il fondoschiena con le mani dopo essere andato in bagno. Lo chef, Mahbub Chowdhury, 46 anni, aveva una bottiglia vuota nella sua cucina, utilizzata con poca acqua per lavarsi, rigorosamente a mani perchè agli ispettori sanitari ha raccontato di non poter utilizzare la carta igienica per “ragioni culturali”. Chowdhury quindi come raccontano gli altri dipendenti del takeaway dove lavora, lo Yeahya Flavour of Asia a Swindon, si è messo a preparare piatti tra cui carne e pesce a base di curry.

Come riporta il Daily Mail, il cuoco, che non lavora più al takeaway, è stato dichiarato colpevole di dieci capi di imputazione per violazione delle norme di igiene alimentare dalla Corte di Swindon. L’anno scorso era stato multato di più di 5.000 sterline per una decina di reati simili circa l’igiene alimentare. La procuratrice Rosie Heath, ha riferito che gli ispettori sanitari giunti sul posto per un controllo a maggio dell’anno scorso hanno trovato “degli standard igienici molto bassi”.

Ha quindi spiegato: “Sotto al doppio lavandino della cucina hanno trovato una bottiglia di plastica di latte vuota, estremamente sporca e piena di impronte marroni. Quando a Chowdury è stato chiesto il perché, ha spiegato che riempiva la bottiglia d’acqua per pulirsi il sedere dopo essere andato al bagno”. “Non usava carta igienica per motivi culturali così gli ispettori hanno capito che le impronte digitali marroni erano feci”.

Mark Glendenning, avvocato dell’uomo, ha detto che la bottiglia non è mai stata esaminata e che le macchie marroni potrebbero essere spezie.


TAG: ,