Blitz quotidiano
powered by aruba

Divieto di fumare sale da 18 a 21 anni. In California

LOS ANGELES – La California alza l’età per i fumatori e la rende uguale a quella di chi può bere alcolici: da 18 a 21 anni. Mercoledì 4 maggio il governatore della California, Jerry Brown, ha firmato un pacchetto di leggi che prevedono l’aumento dell’età in cui si può fumare, che passerà da 18 a 21 anni, che limitano l’uso delle sigarette elettroniche nei luoghi pubblici e che estendono le aree no-smoking nelle scuole pubbliche.

Nonostante tutte queste misure, Brown ha posto il veto ad un progetto di legge che avrebbe permesso alle contee di raccogliere l’approvazione degli elettori sulle tasse locali sul tabacco per pagare le spese sanitarie per le malattie che al tabacco sono legate.

“Nonostante la California abbia uno dei più bassi indici di consumo di sigarette in tutto il Paese, sono riluttante ad approvare questa misura”, ha scritto Brown nel proprio messaggio in cui spiegava il suo veto al progetto di legge firmato dall’esponente democratico dell’Assemblea Ric Bloom.

Il senatore Ed Hernandez, democratico, ha lodato il pacchetto di leggi firmato da Brown, dicendo che “salverà molte vite”: “La firma del governatore sulla legge Tabacco 21 è un segnale che la California presenta un fronte unito contro Big Tobacco”, ha sottolineato Fernandez al Los Angeles Times. “Insieme ci ergiamo per difendere gli adolescenti dalla dipendenza dal fumo”.

Il pacchetto di leggi è stato definito “il più esteso” sforzo per controllare l’uso di tabacco nello Stato negli ultimi dieci anni. Le leggi sono state approvate da diverse associazioni mediche come l’American Heart Association, l’American Lung Association, l’American Cancer Society e la California Medical Association.

 

 

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'