Blitz quotidiano
powered by aruba

Donald Middleton condannato a ergastolo perché…guidava in stato di ebbrezza

NEW YORK – Arrestato 9 volte per guida in stato di ebbrezza e poi la condanna: ergastolo. Donald Middleton, un uomo di 56 anni di Houston, in Texas, è stato condannato al carcere a vita dalla giudice Kathleen Hamilton, esasperata perché nonostante le 8 condanne precedenti non è riuscita a “raddrizzare” l’uomo. Niente è riuscito ad agire da deterrente con Middleton: né le notti in prigione, né il ritiro della patente o l’obbligo di seguire un programma di disintossicazione. Così la giudice, ormai stanca, lo ha condannato perché “recidivo, incosciente e pericoloso”.

La storia di Middleton è stata riportata dal New York Times, che sottolinea come l’uomo non potrà beneficiare della libertà vigilata per i prossimi 30 anni. Una condanna pesante, che potrebbe sembrare anche esagerata, ma che riflette tutta l’esasperazione di un giudice che non riteneva più opportune le normali condanne inflitte in questi casi.

L’ultimo incidente in cui Middleton è stato coinvolto risale a maggio 2015, quando causò un frontale con un’altra auto su cui viaggiava un ragazzo di 16 anni. L’uomo, ubriaco, si allontanò dal posto senza prestare soccorso, ma fortunatamente il giovane non rimase ferito gravemente nello scontro. Middleton venne sorpreso con un tasso alcolemico pari a 0.184, il doppio del limite legale di 0,08, e arrestato per la nona volta. A raccontare al New York Times la soddisfazione per la condanna è il padre del ragazzo ferito nell’incidente e che è un poliziotto nella contea di Montgomery:

“Mi fa arrabbiare, e parlo come un padre, che questo individuo dopo otto condanne fosse ancora libero di mettere in pericolo i nostri cittadini, libero di guidare, di bere. Avrebbe continuato a farlo. E chissà, forse la prossima volta avrebbe ucciso qualcuno”.


PER SAPERNE DI PIU'