Blitz quotidiano
powered by aruba

Donald Trump, testimoni: “Feste con ragazze minorenni, cocaina…”

WASHINGTON – Festini con e ragazze anche minorenni. Cocaina e droghe varie, eccessi di ogni genere. E’ l’ultimo ritratto di Donald Trump che gira sui quotidiani: il Daily Beast cita alcuni partecipanti a quelle feste che hanno voluto mantenere l’anonimato. Le fonti hanno aperto uno squarcio sul candidato alla presidenza degli Usa più controverso. I fatti risalirebbero al periodo 1988-1995, quando Trump era sposato con la seconda moglie Marla Maples.

Un fotografo newyorkese che vuole l’anonimato dice che “Trump vagava di stanza in stanza, dove c’erano altri uomini con ragazze più giovani, rapporti seSsuali, un sacco di cocaina, alcol, ma era proibito fumare: Trump non approvava le sigarette. Lui entrava e usciva, scopava come un pazzo, anche con 15enni. Voleva la totale attenzione e, in privato, era una fottuta bestia”.

Una lista completa con tutte le persone, i luoghi e le cose che Donald Trump ha insultato via Twitter nella sua campagna elettorale per la Casa Bianca: l’ha pubblicata il New York Times per la prima volta nella sua edizione cartacea, dopo aver tenuto aggiornato l’elenco nella sua versione online. Due pagine con una mappa delle ‘vittime’ degli attacchi del candidato repubblicano, che sembra non aver risparmiato nessuno e che impazza sulle reti sociali: dalla rivale democratica Hillary Clinton (la più gettonata) ai suoi competitor alle primarie, dai giornalisti a numerose testate, da alcune categorie (donne, messicani, handicappati) alle celebrities, da Paesi e città ad una canzone di Neil Young, sino ad un leggio nello studio Ovale. Il Nyt mette anche il link dei tweet originali. L’elenco è impressionante a vederlo su ben due pagine del giornale.