Blitz quotidiano
powered by aruba

Donna molestata in aereo denuncia, Fbi: “Non è il crimine del secolo”

AUSTIN (USA) – Molestie a bordo dell’aereo: interviene l’FBI. Ariana Lenarsky, una cantante di Los Angeles, ha condiviso in tempo reale con i suoi fan un viaggio che, stando al suo racconto, si è trasformato in un incubo.

Diretta ad Austin, in Texas, la Lenarsky ha usato il Wi-Fi a bordo dell’aereo per raccontare, tramite il social network, l’esperienza che stava vivendo.

“Mentre ero sull’aereo, un ragazzo mi ha afferrato ed accarezzato il polpaccio (??)” è stato il primo post che la donna ha pubblicato su Twitter; sentendosi violata, ha deciso di affrontare prima l’uomo, scattandogli una foto che minacciava di pubblicare online e, in seguito, di avvertire il personale di bordo, che le ha confessato che l’uomo, poco prima di imbarcarsi, aveva tentato di baciare un’altra ragazza.

La Lenarsky, scrive il Daily Mail, ha pubblicato la foto dell’uomo con il commento: “Ragazzo, non puoi afferrare una donna su un aereo. Spero tu riceva l’aiuto di cui hai bisogno”.

E’ così iniziato il tam-tam di Twitter, con la Lenarsky che chiedeva consiglio ai fans su come agire e se pubblicare o meno la foto dell’uomo. La cantante ha ricevuto molta solidarietà nei commenti, soprattutto da donne, che l’hanno invitata a portare avanti il caso e di rivolgersi alle autorità.

Il personale ha avvertito la polizia federale, che ha portato via l’uomo una volta atterrato ad Austin. Come commesso mentre l’aereo era in volo, è stato necessario l’intervento dell’FBI; gli agenti hanno riferito alla cantante che “avrebbero parlato con l’uomo” ma che, in ogni caso, “non era il del secolo”. Le accuse della donna rimangono al momento infondate, il Daily Mail ha provato a contattare la cantante e l’FBI, che non hanno però voluto rilasciare commenti.


TAG: , ,

PER SAPERNE DI PIU'