Blitz quotidiano
powered by aruba

Egitto: Giulio Regeni, studente italiano, scomparso al Cairo

IL CAIRO – Egitto, Giulio Regeni, uno studente italiano di 28 anni, è scomparso al Cairo. Di lui non si hanno più notizie dal 25 gennaio, giorno delle manifestazioni per l’anniversario della rivolta che nel 2011 portò alla deposizione di Hosni Mubarak.

Regeni, studente friulano, è scomparso in circostanze che la Farnesina ha definito “misteriose” dal centro del Cairo proprio nel giorno in cui ci sono stati diversi arresti, con le forze dell’ordine schierate a blindare piazza Tahrir nel timore di scontri.

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha parlato al telefono con il suo omologo egiziano, chiedendo “con decisione” il “massimo impegno” per rintracciarlo.

La scomparsa di Regeni è stata resa nota oggi dalla stessa Farnesina, che segue la vicenda “con la massima attenzione e preoccupazione”. L’ambasciata al Cairo ha subito attivato canali di comunicazione diretta con le autorità locali ed è in attesa di ricevere elementi sulla dinamica della sparizione. Ambasciata e ministero degli Esteri sono anche in stretto contatto con i genitori dello studente che, secondo quanto si è appreso, risultano essere partiti mercoledì scorso per la capitale egiziana.

Il ministro Gentiloni ha parlato al telefono con il suo omologo Sameh Shoukry, al quale “ha richiesto con decisione il massimo impegno” per rintracciare il connazionale e per fornire ogni possibile informazione sulla sue condizioni.