Blitz quotidiano
powered by aruba

Elham Shahin, star egiziana: “Sposo chi uccide Al Baghdadi”

E il Califfo inizia a essere preso di mira anche dalla satira. Impazzano sui social network le puntate del primo cartone animato arabo che deride l'Isis

IL CAIRO – Elham Shahin, cantante e attrice egiziana molto nota nel suo Paese, ha detto che sposerà l’uomo che riuscirà ad uccidere il Califfo Al Baghdadi. Ne parla l’AdnKrons:

Elham Shahin, star del cinema e delle serie televisive egiziane, ha promesso che sposerà l’uomo che riuscirà a uccidere Abu Bakr al-Baghdadi, leader dei jihadisti dello Stato islamico (Is). L’attrice è convinta che, una volta eliminato il ‘califfo’ dell’Is, il Medio Oriente potrà tornare a vivere in pace. Così, per dare solennità alla sua promessa, ha convocato i giornalisti per una conferenza stampa al Cairo. “Sposerò – ha affermato – qualunque uomo riuscirà a uccidere Abu Bakr al-Baghdadi, non importa di dove sia”. La 55enne Shahin si è spinta oltre, promettendo a chi riuscirà a uccidere il leader dell’Is “una meravigliosa luna di miele, che non potrebbe mai immaginare, neanche nei suoi sogni”. Non solo. La star egiziana pagherà tutte le spese del matrimonio. “Andremo ovunque voglia – ha promesso – e sono pronta a diventare la sua schiava”.

E il Califfo inizia a essere preso di mira anche dalla satira. Impazzano sui social network le puntate del primo cartone animato arabo che deride l’Isis e il suo leader. Identificato in rete con l’hashtag #TheBighDaddyShow (gioco di parole tra l’inglese Big Daddy, ‘grande papà’, e l’arabo Baghdadi), la web-serie animata è finora seguita da centinaia di migliaia di utenti su Internet dopo esser sbarcata su Facebook e Twitter a metà gennaio.

Realizzata da un gruppo di disegnatori iracheni e arabi di varie nazionalità, ha l’ambizione di “essere uno dei mezzi per contrastare la strategia mediatica dell’Isis”. Per timore di rappresaglie da parte del gruppo jihadista, l’ideatore e il resto della squadra del #TheBighDaddyShow preferiscono non rivelare dettagli della loro identità e dei luoghi da dove lavorano. Nelle tre puntate finora realizzate viene deriso Baghdadi e un suo presunto luogotenente, Abu Jandal. Tra gli altri personaggi principali spiccano un biondo jihadista australiano (Playboy) che parla in arabo con un forte accento straniero e un diplomatico arabo che rilascia dichiarazioni sempre senza senso.


TAG: ,