Blitz quotidiano
powered by aruba

Elicottero russo abbattuto da ribelli siriani: cinque morti

BEIRUT – Un elicottero russo è stato abbattuto nel nord-ovest della Siria. Lo riferiscono attivisti siriani nella regione di Idlib e precisano che il velivolo è stato abbattuto da miliziani armati dell’opposizione nei pressi di Saraqeb. Le fonti mostrano immagini di documenti del pilota e foto del corpo senza vita recuperato dal relitto dell’elicottero.

Sono morti i cinque militari a bordo dell’elicottero russo abbattuto in Siria: lo dice il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. “Quelli che si trovavano nell’elicottero, per quanto sappiamo dall’informazione ricevuta dal ministero della Difesa, sono morti. Morti eroicamente perché cercavano di allontanare il velivolo per evitare vittime a terra”.

La nota con cui Mosca conferma l’abbattimento dell’elicottero: “L’1 agosto – scrive il ministero della Difesa di Mosca in una nota – un elicottero da trasporto russo Mi-8 é stato abbattuto con fuoco proveniente da terra mentre si dirigeva all’aerodromo di Hmeymim dopo aver fornito aiuti umanitari alla città di Aleppo. A bordo c’erano tre membri dell’equipaggio e due ufficiali del centro russo per la riconciliazione delle parti belligeranti in Siria. Tutte le risorse disponibili sono impiegate per scoprire cosa é successo ai militari russi”.

Immagine 1 di 2
  • Elicottero russo abbattuto da ribelli siriani: cinque morti2
Immagine 1 di 2